dottori che esercitano neurochirurgia a Bologna

Specialità della neurochirurgia di Bologna

Uno dei rami della medicina più importanti a Bologna è la neurochirurgia, essa si occupa di pazienti con patologie craniche, spinali e ai nervi periferici.

Il sistema nervoso del corpo umano si divide in centrale e periferico, il primo è rappresentato dal cervello e dal midollo spinale, mentre il secondo è formato dall’insieme dei gangli nervosi che si estendono lungo il corpo umano partendo proprio dal sistema nervoso centrale.
Il compito di cui si occupa principalmente è ricevere gli impulsi dall’esterno e trasmettere gli impulsi nervosi alle ghiandole e al tessuto muscolare, si può quindi dire che sia il sistema nervoso a gestire il corpo umano perché permette di sentire il calore, freddo, di azionare i movimenti, sviluppare il pensiero e tanto altro ancora.

Il sistema nervoso, come le altre parti del corpo, può subire dei traumi oppure essere colpito da patologie che spesso sono molto invalidanti, proprio per questo negli anni sono state condotte ricerche volte, in primo luogo a conoscere il sistema nervoso e in secondo luogo a trattare le patologie neurologiche.

Molti sono stati i passi avanti di questa branca della chirurgia che sempre più diventa micro chirurgia di estrema precisione, basti pensare che solo qualche anno fa era impensabile riuscire ad intervenire su tumori che colpiscono il cervello, mentre oggi è possibile farlo con tecniche innovative che permettono di conservare le funzioni cerebrali. In particolare, è oggi possibile eseguire interventi per la rimozione di tumori al cervello con il paziente in sedazione locale, questo permette al chirurgo di avere una sorta di collaborazione del paziente e monitorare le funzioni, come il linguaggio.

Ciò accade perché ogni funzione svolta dall’essere umano è controllata da una parte del cervello. Lo specialista di neurochirurgia a Bologna in passato aveva difficoltà, senza la collaborazione del paziente, a sapere in sede di intervento se erano state compromesse delle capacità. Ciò implicava l’eventualità, dopo il risveglio del paziente, di intervenire nuovamente, oggi con le nuove tecniche non è più necessario un secondo intervento perché è possibile monitorare l’eventuale compromissione di capacità in sede operatoria.

dottori che esercitano neurochirurgia a BolognaLo sviluppo della microchirurgia, inoltre, ha anche reso possibile interventi mininvasivi in cui viene effettuata solo una piccola finestrella sul cranio, senza necessità in moltissimi casi di radere completamente il cranio e con un recupero post operatorio più facile.

La neurochirurgia negli ultimi anni sta avendo sempre maggiori applicazione e oggi in alcuni pazienti viene usata anche per trattare il morbo di Parkinson. Si tratta di un intervento in cui vengono applicati elettrodi intracerebrali profondi e un neurostimolatore, in questo modo il paziente può controllare i movimenti involontari anche senza l’uso di medicine con effetti collaterali pesanti.

Importanti interventi di neurochirurgia a Bologna vengono effettuati anche per il trattamento di ernie del disco e stenosi, quest’ultimo è un restringimento del canale vertebrale, dovuto ad artrosi, che comprime le radici nervose procurando un’andatura claudicante e dolore. Questo tipo di patologia richiede un intervento di laminectomia, ovvero l’asportazione degli elementi che comprimono le radici nervose. Operando sulla colonna vertebrale è molto importante la sensibilità e professionalità del neurochirurgo.

Queste sono solo alcune patologie trattate in neurochirurgia a Bologna.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>