La distribuzione del voto sul territorio

Mappa delle elezioni comunali

Election day

Cos’è e come funziona

Il primo turno delle elezioni comunali del 2015 si terranno, con delle eccezioni, il 31 maggio 2015, così come previsto dal Decreto Legge del 17 marzo 2015.

L’eventuale ballottaggio è previsto per il 14 giugno. In contemporanea si terranno le elezioni regionali. Questo in virtù del cosiddetto Election day, in base al quale tutte le tornate elettorali italiane ed europee di un determinato anno, devono tenersi nello stesso giorno.

Questo col fine di risparmiare soldi e tempo nella fase dell’attuazione pratica. Infatti gli edifici pubblici come le scuole restano chiuse solo per un paio di giorni l’anno e gli scrutinatori costano molto meno.

La norma che stabilisce tale soluzione risale al 2011, nel pieno della riforma al risparmio messa in atto dai diversi governi che si sono succeduti in quel periodo.

Il dettaglio dei comuni alle urne

La distribuzione del voto sul territorio

I comuni interessati sono 1.063 comuni, pari al 13% del totale. Di questi 513 appartengono alle regioni a statuto ordinario, mentre ben 550 a quelle rette dallo statuto speciale.

Le due regioni maggiormente interessate da questa tornata elettorale sono il Trentino-Alto Adige con addirittura 250 comuni, e la Sardegna con 169.

Quest’anno debutteranno al voto 6 nuovi comuni nati dalla fusione di 16 diversi comuni troppo piccoli per le normative in vigore.

Il fenomeno riguarda soprattutto il Trentino-Alto Adige che a fronte della nascita di 3 nuovi enti, ne ha visto la soppressione di 10, con evidenti risparmi in termini di operazioni di voto e di gestione della macchina amministrativa.

Non tutti gli enti terranno le votazioni durante gli stessi giorni. Il Trentino Alto-Adige e la Valle d’Aosta, in virtù dell’autonomia amministrativa e politica di cui godono, hanno deciso di andare al voto il 10 maggio.

Ciò è possibile anche perché non ci sono tornate elettorali che riguardano il Parlamento italiano o europeo.

La Sicilia invece ha previsto di rispettare la data del 31 maggio per il primo turno ma di concedere un secondo giorno di voto, il primo giugno, per consentire ai siciliani di avere più tempo per recarsi alle urne.

Gli enti che vanno al voto in una situazione di amministrazione straordinaria sono 158, circa il 15% del totale.

La distribuzione del voto sul territorio

I cittadini chiamati al voto

Sono i piccoli enti ad essere più interessati all’Election day 2015

Di questi 1.063 comuni che vanno alle elezioni, l’87% hanno una popolazione inferiore ai 15.000 abitanti. Si tratta di una tipologia di enti nei quali sono presenti moltissime liste civiche, il che limita le ripercussioni politiche a livello nazionale, non potendo legare in modo diretto gli esiti del voto tra queste formazioni e i partiti nazionali.

Tra i 20 capoluoghi di provincia in cui si andrà a votare rivestono particolare importanza quelli di Venezia e Trento, visto che superano i 100.000 abitanti, una quota che pochi comuni in Italia superano e sono quasi tutti capoluoghi.

Ci sono comuni come Giugliano in Campania, della provincia di Napoli, che superano abbondantemente i 100.000 cittadini ma che non sono capoluogo di provincia.

Molto curioso è il caso del comune di Castelmagno, in provincia di Cuneo. Infatti risulta essere l’ente più piccolo che partecipa a questa tornata elettorale con i suoi 90 abitanti.

Rispetto al bilancio demografico dell’Istat del 2013 ha visto un aumento di ben 13 abitanti. Rappresenta bene la situazione territoriale del Paese dei mille e più campanili.

Fonte: Elezioni Comunali su Sky TG24

inserimento cateteri vescicali

Come inserire un catetere vescicale maschile

Il catetere è un tubicino in lattice o silicone, ad una o più vie a seconda della funzione che dovrà svolgere, ed ha un diametro che varia dai 3,2 ai 9,2 mm.

Questo dispositivo medico molto utilizzato soprattutto nelle pratiche ospedaliere, viene inserito nella vescica del paziente passando dall’uretra. Utilizzato principalmente come drenaggio urinario può anche servire per introdurre medicinali all’interno della vescica solitamente per la presenza e il trattamento di neoplasie tumorali.

Come ogni procedura medica è necessario osservare rigorose norme igieniche e creare un ambiente sterile per evitare il più possibile la trasmissione di infezioni attraverso il catetere.

É necessario a questo punto preparare il paziente spiegando le azioni che si andranno a svolgere cercando di metterlo a suo agio e di sciogliere le tensioni che inevitabilmente si andranno a creare.

Il catetere crea un grosso fastidio e qualche volta dolori e spasmi, soprattutto nell’uomo.

inserimento cateteri vescicali

Preparare e isolare la zona in cui avverrà l’operazione, se possibile spostarsi in una stanza appositamente preparata, questo serve per creare la giusta privacy ed ottenere il rilassamento e la collaborazione del paziente.

Indossate i guanti sterili in lattice, sono essenziali per proteggere sia il medico che il paziente.

Fate distendere il paziente in posizione supina con gambe sollevate e praticare una accurata igiene della zona intima in caso il paziente non fosse in grado ad eseguirla in modo autonomo.

Questa pratica è estremamente importante ed è rivolta ad eliminare eventuali secrezioni fisiologiche che potrebbero contaminare il catetere e compromettere l’azione battericida del disinfettante.

A questo punto eseguite un’attenta ispezione tesa a individuare eventuali malformazioni, fimosi o stenosi che potrebbero provocare disturbo durante l’azione di inserimento del catetere.

Aprire la confezione del catetere che si andrà ad applicare per averlo pronto al momento in cui dovrete inserirlo.

Afferrare il pene con la vostra mano dominante, ritrarre il prepuzio scoprendo il glande e con delle garze imbevute nel disinfettante precedentemente preparate, iniziare l’antisepsi partendo dal meato verso la base del glande.

Continuare sostituendo le garze utilizzate con garze nuove e lasciando sopra l’ultima.

Inserire nell’uretra una siringa apposita e applicare il lubrificante alla lidocaina in monodose per facilitare l’inserimento e diminuire il fastidio che esso provoca.

Lubrificare anche il catetere nella parte da inserire per una lunghezza di almeno 5/6 cm per evitare eventuali traumi durante l’inserimento.

Con la mano non dominante afferrare fermamente il pene e porlo in linea all’addome del paziente trattato, a questo punto prendere il catetere con l’altra mano e inserirlo nell’uretra fino a sentire la resistenza dell’uretra bulbare, abbassare un po’ il pene e continuare l’inserimento fino ad arrivare alla vescica.

Procedere al controllo di posizionamento provando ad applicare una lieve pressione sulla vescica del paziente, se posizionato correttamente dovrebbe fuoriuscire un po’ di urina.

La sacca di raccolta urinaria va posizionata al di sotto del punto di inserimento del catetere per facilitarne il deflusso, ma deve essere in ogni caso sollevata da terra, solitamente viene agganciata al letto del paziente dove può essere facilmente monitorata e sostituita.

meteo-sky

L’importanza delle previsioni del tempo

Storia delle previsioni del tempo

Prima di un qualsiasi viaggio o evento, è sempre stato importante consultare le previsioni del tempo, con la scelta della fonte e del metodo giusti.

Del meteo si è iniziato a parlare fin dai tempi antichi, con i primi miti derivanti dagli dei dell’antica Grecia. Nel corso del Medioevo, si è parlato poco dell’argomento.

Durante il Rinascimento, la situazione è nettamente cambiata con i primi strumenti in grado di misurazione, quali il termometro, il barometro e il pluviometro. Con il passare degli anni, il progresso tecnologico ha iniziato a farsi sentire con la nascita delle radio sonde e dei radar.

Le previsioni del tempo sono diventate sempre più precise, anche grazie all’introduzione dei satelliti appositi. La risoluzione è costantemente aumentata e si può tenere sotto controllo i movimenti delle nuvole e i pericoli derivanti da eventuali perturbazioni.
meteo-sky

L’importanza delle condizioni meteorologiche in ogni circostanza

Al giorno d’oggi, consultare le condizioni meteorologiche prima di una qualsiasi iniziativa all’aperto è ancora molto importante.

L’atmosfera è piuttosto mutevole ed imprevedibile, con le calamità naturali come le alluvioni che possono essere dietro l’angolo se non si sta attenti.

Il meteo è quindi fondamentale in diverse circostanze, come per chi deve andare a lavoro, per coloro che devono affrontare lunghi viaggi, per le mamme che devono uscire a fare la spesa o andare a prendere i propri figli a scuola.

In base alle previsioni del tempo, si può scegliere quali indumenti indossare e stabilire se bisogna condurre con sè un ombrello in caso di rischio pioggia.

Per non parlare delle vacanze: avere sott’occhio l’evoluzione meteorologica giorno dopo giorno può determinare il programma quotidiano.

Ovviamente, per consultare il meteo è necessario servirsi dei mezzi giusti e di siti web in grado di garantire il massimo dell’esperienza e della competenza.

E chi può offrire tutto questo se non il servizio di Sky Meteo? Con l’aiuto di tale piattaforma, effettuare una qualsiasi uscita dalla propria casa non è più un problema, e i dubbi si dissolvono.

I servizi offerti da Sky Meteo per previsioni del tempo complete ed aggiornate

Innanzitutto, grazie a Sky Meteo si possono selezionare le tre località preferite, con la situazione di sole/nuvole/pioggia e l’effettiva temperatura.

Si possono consultare le condizioni meteorologiche anche a lungo termine, con la chance di vedere che tempo farà nel corso dei prossimi sei giorni.

Tutto ciò è possibile per l’Italia, l’Europa e il resto del mondo. Il meteo è visibile anche in base alle fasce orarie. Interessante la funzione mediante la quale si possono vedere le condizioni delle città in base alle categorie.

Ad esempio, si può vedere il trend per quanto riguarda le località di mare, di montagna, quelle sciistiche. Non mancano spazi dedicati alle metropoli europee ed extraeuropee, oltre alle situazioni inerenti ai mari e ai venti.

Per concludere, è consentito visionare le condizioni nei maggiori aeroporti italiani. In particolare, quest’ultima è una funzione interessante se si ha l’intenzione di intraprendere un viaggio a bordo di un qualsiasi velivolo. Solo Sky Meteo può consentire all’utente di tenere le previsioni meteo sempre sott’occhio.